Una cura efficace per i problemi di artrosi all’anca – Da che cosa dipenda la scelta tra acido ialuronico o cortisone?

A colloquio col Prof Migliore responsabile della Unità Operativa di Reumatologia dell’Ospedale San Pietro

“Il cortisone si usa nelle fasi acute, quando il dolore è più intenso e infiammatorio. Normalmente in questo caso il paziente ha anche un versamento liquido dentro l’articolazione. Questo versamento deve prima essere aspirato per mezzo dello lo stesso ago che poi utilizzeremo per indirizzare il farmaco dentro l’articolazione malata. Il cortisone è un antiinfiammatorio molto potente e quindi utile in quelle situazioni in cui è necessario far regredire immediatamente lo stato infiammatorio. Bisogna però ricordare che non è possibile eseguire ripetutamente infiltrazioni di cortisone, perché alte dosi di cortisone possono causare effetti collaterali negativi”. 

Prof. Alberto Migliore

Leave a Reply

Your email address will not be published.